Garden Design 2019-07-24T15:28:04+00:00

GARDEN DESIGN

Quando parliamo di garden design intendiamo quell’insieme di competenze e conoscenze che permettono la progettazione e la realizzazione di un giardino; all’interno di questo campo vanno a confluire una serie di discipline che concorrono alla progettazione in ogni suo aspetto: design, architettura, architettura del paesaggio ed orticultura; a queste, inoltre, si vanno ad aggiungere competenze più tecniche per la fase di realizzazione. Le due fasi che costituiscono l’essenza del garden design, progettazione e realizzazione, non devono necessariamente essere svolte da un unico soggetto; va detto, tuttavia, che il grande vantaggio di affidarsi ad aziende come AbitoVerde è la garanzia di un processo lineare, continuo e consequenziale, con la massima coerenza tra la prima fase di progettazione e la seconda di realizzazione.

COSA FACCIAMO

PROGETTAZIONE


Progettiamo giardini su misura per i nostri clienti fin nei minimi particolari.

PIANTE ED ALBERI


Piantiamo alberi ed arbusti necessari alla realizzazione del progetto.

PRATO PRONTO


Realizziamo la posa del prato pronto del nostro partner PratoSempreVerde.

IRRIGAZIONE


Realizziamo impianti di irrigazione utilizzando i prodotti più moderni ed innovativi.

ILLUMINAZIONE


Curiamo l’illuminazione esterna ed installiamo i prodotti del nostro partner Lutec.

BORDURE


Realizziamo aiuole e bordure attraverso l’uso di diversi materiali.

LE RICHIESTE DEL CLIENTE

La progettazione di un giardino deve partire necessariamente dalle richieste del cliente; AbitoVerde può mettere a disposizione centinaia di esempi e decine di differenti stili, ma per essere pienamente soddisfatti, lo diciamo per esperienza, le richieste iniziali sono fondamentali. Se il proprietario del giardino ha idee chiare e precise su quello che vuole, è impossibile che rimanga deluso.

Il cliente dovrebbe porgersi una serie di domande se non ha ben chiaro il giardino che desidera: quanto tempo posso dedicare alla manutenzione del nuovo giardino? In che modo ho intenzione di viverlo? In quali momenti della giornata userò il mio nuovo giardino? Dovrà essere un luogo di relax? Sarà uno spazio progettato per accogliere solo me, poche persone o tanti ospiti? Sarà necessario progettare un giardino che ospiterà animali domestici? Dovrà essere uno spazio adatto anche a bambini, che preveda spazi di gioco e accortezze specifiche? Dopo aver risposto a queste domande si potrà avere un quadro più chiaro e si potrà passare alla progettazione vera e propria.

LA PROGETTAZIONE

Quando si è delineato un quadro completo del giardino che si vuole realizzare si può passare alla fase di progettazione vera e propria. Il compito del garden designer consiste nel prendere tutte le informazioni raccolte e studiare il modo migliore per farle coesistere all’interno di un giardino. Il giardino, inoltre, dovrà essere progettato per essere perfettamente integrato con l’ambiente circostante: il paesaggio, il clima, le abitazioni ed i giardini adiacenti, la conformazione urbana della zona; si tratta di elementi che devono essere presi necessariamente in considerazione affinché il giardino non risulti come un corpo estraneo all’interno del contesto in cui è stato collocato.

A questo punto si potrà elaborare il progetto in ogni suo aspetto: alberi e piante; elementi minerali; impianto di irrigazione; gazebi, coperture, tettoie; impianto di illuminazione; zone attrezzate per i bambini; zone conviviali; pavimentazione; specchi d’acqua e fontane; posa di un prato pronto.

LA REALIZZAZIONE

Una volta portato a termine il progetto, sistemati gli ultimi dettagli, si è pronti per l’ultima fase: la realizzazione. Come si è detto in precedenza, questa operazione non compete strettamente al garden designer: a volte, conclusa la progettazione, il garden designer posa la matita e affida la realizzazione del giardino ad un altro professionista; AbitoVerde tuttavia ha il vantaggio di poter portare a termine il lavoro grazie ad una squadra di giardinieri.

Parte così la fase conclusiva del progetto, e come si dice “tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare”: questo è il momento di trasformare tutto il lavoro precedente, le idee, i disegni ed i render, in qualcosa di concreto. Si imbracciano gli attrezzi del mestiere e si inizia a trasformare le linee di matita in bordure, si posa il prato e si versa la ghiaia, alberi e piante prendono il loro posto all’interno del nuovo ambiente. Qualche piccola modifica in corso d’opera è sempre possibile, ma il grande del lavoro è ormai fatto: nel giro di pochi giorni prende vita un nuovo giardino.