Giardino per una casa ecosostenibile 2020-07-02T13:50:15+00:00

Project Description

Giardino per una casa
⠀⠀ecosostenibile

Ad AbitoVerde è stata commissionata la progettazione dello spazio esterno di una casa ecosostenibile, ad impatto zero, di Novara. Ovviamente per le orecchie di un garden designer la parola ecosostenibile è musica: abbiamo affrontato questo progetto con uno stimolo particolare dovuto all’affinità tra il nostro pensiero, quello del nostro cliente e quello della casa stessa: quando si ama il verde si entra subito tutti in sintonia.

C’è stata grande grinta e grande impegno, anche per la volontà di essere all’altezza di un progetto complesso ed elaborato come quello della casa che avevamo di fronte. E travolti da questo entusiasmo sono stati anche gli amici di Green Design, di LESS – Land Escape Studio e di Mat – Linea Garden, che ringraziamo fin da subito per il prezioso contributo che hanno fornito al progetto.

concept

Per una casa ecosostenibile il giardino non è solo un giardino. I fili d’erba, le nervature delle foglie, i petali sgargianti dei fiori: ogni cosa è attraversata dalla linfa vitale del mondo con cui l’abitazione vive in simbiosi. Il passaggio da interno ad esterno avviene senza soluzione di continuità: i due ambienti si compenetrano alla ricerca di un perfetto equilibrio. Così le linee moderne dell’abitazione si estendono anche all’esterno grazie alle aiuole in acciaio corten, che nel loro rigore geometrico riescono a trasmettere un senso di movimento attraverso la diversità di forme e dimensioni. In risposta la natura occupa gli spazi delle aiuole e si arrampica sulle pareti grazie agli orti verticali che ospitano i mille profumi delle piante aromatiche. Questo gioco di spazi trova il suo punto di equilibrio nel Winter Garden: come l’intersezione di due insiemi, questo luogo riunisce in un unico punto la calda ospitalità dell’abitazione e la grandezza della natura circostante.

progettazione

Durante la fase di progettazione abbiamo pensato quale impronta dare all’ambiente esterno della casa e siamo arrivati al progetto che possiamo mostrarvi prima di tutto tramite i fantastici render realizzati da Emiliana Onorii, gli stessi che abbiamo presentato ai nostri clienti: tramite la planimetria è possibile farsi un’idea di come sono stati gestiti gli spazi, e soprattutto come sono stati divisi tra loro: linee rette e decise dominano lo spazio, nel segno dell’ordine e del rigore; come vedremo su questa struttura squadrata e lineare si vanno ad innestare piante che con le loro forme morbide forniscono comunque dinamicità al giardino. Dai render tridimensionali si possono poi cogliere gli elementi che caratterizzano il nostro progetto: il ruolo di protagonista è ricoperto dalle fioriere in acciaio corten e dal Winter Garden, che più avanti vedremo nel dettaglio. La scelta delle piante e dei materiali completa il progetto, pronto per essere trasformato in realtà.

realizzazione

Terminato il progetto ci siamo spostati a Novara per realizzarlo: i nostri clienti, Claudia e Luca, ci hanno accolto nel migliore dei modi, con grande affetto e dimostrando una totale fiducia in noi; le premesse sono state quindi ottime per lavorare in un clima di grande serenità, assistiti dai ragazzi di Green Design e LESS. La realizzazione del progetto ha richiesto tre giorni di lavoro intenso, faticoso, ma che ha portato grandi risultati. In questi casi ci piace riportare una frase di Jonathan Haidt: «L’amore e il lavoro sono per le persone ciò che l’acqua e il sole sono per le piante». Ecco, durante questi tre giorni abbiamo trovato sia l’affetto dei nostri clienti, sia tanto lavoro da svolgere.

il fiore all’occhiello

Il fiore all’occhiello di questo progetto è senza dubbio l’insieme delle strutture realizzate tramite le fioriere in acciaio corten; la disposizione delle fioriere è stata studiata con l’obiettivo di ricreare un ambiente piacevole da vivere e dotato di un certo equilibrio spaziale. L’acciaio corten è un materiale che chi ci segue ormai ha imparato a conoscere: lo utilizziamo spesso nei nostri progetti per le sue caratteristiche uniche, per la sua superficie che quando illuminata dal sole assume una colorazione fantastica che sembra provenire da un altro mondo.

Le fioriere, nella loro disposizione, vanno poi a contenere delle sedute in legno. L’idea alla base è chiara: il progetto mira a creare uno spazio di tranquillità, da dove osservare il mondo. La seduta è infatti circondata dalle piante delle fioriere: offre un punto di osservazione nuovo, crea uno spazio in cui ci si può lasciar abbracciare dalla natura. Tanti profumi, tanti colori, tante forme: quando ci si siede si è improvvisamente circondati da una moltitudine di stimoli percettivi diversi. Per chi riesce a coglierne lo spirito, diventa un luogo di intensa tranquillità.