Progetto: un locale ibrido tra stile industriale e natura

In questo progetto abbiamo avuto il piacere di collaborare con la studio di architettura DFG Architetti per la realizzazione dello spazio interno con stile industriale di un locale romano, il Blume Lounge, situato a Tor di Quinto; la collocazione del locale gli garantisce un paesaggio mozzafiato e sorprendente, ed il progetto di DFG Architetti ha aiutato la parte interna del locale a non essere da meno.

Il locale segue un concept chiaro ed evidente che non lascia dubbi fin da una prima occhiata: l’atmosfera soffusa ci porta subito in un ambiente nuovo rispetto all’esterno, particolare, diverso. Ci porta in un ambiente che segue determinate regole compositive senza mai trasgredirle: l’idea è il creare un luogo di perfetta integrazione tra il mondo della natura e quello industriale, e l’equilibrio tra questi due universi apparentemente distanti non viene mai infranto.

La componente industriale dell’ambiente si sviluppa prima di tutti grazie alle numerose strutture in ferro che disegnano le linee principali della sala; i colori sono scuri, metallici e ferrosi, e si muovono tra il nero ed un marrone molto scuro; lo stesso legno del bancone, con il suo colore nero opaco, enfatizza attraverso un elemento naturale lo stile industriale. Le lampadine che pendono libere, senza ulteriori fronzoli, vanno a completare gli elementi artificiali dell’ambiente.

Il nostro compito è stato invece quello di equilibrare questo rapporto tramite elementi naturali; per farlo abbiamo ricoperto di muschio stabilizzato delle strutture in ferro a forma di foglia; il verde brillante del muschio, unito alla forma della struttura, costituiscono un doppio richiamo alle forme e ai colori della natura che non lasciano spazio ad equivoci. Queste grandi foglie, sospese a mezz’aria, proiettano sopra le teste del visitatore un verde magnetico ed inaspettato.

Tuttavia, come si è detto, l’equilibrio tra natura e mondo industriale non viene mai infranto; per questo queste enormi foglie conservano una natura ambivalente: se da una parte la forma e il colore del muschio rimandano a Madre Natura, dall’altra il nero della struttura in ferro e le lampadine, che con un filo si aggrappano alla parete di muschio, conferiscono all’elemento una perfetta armonia.

By | 2018-11-09T13:07:03+00:00 novembre 9th, 2018|progetti|0 Commenti

About the Author:

Scrivi un commento

CAPTCHA