Prato inglese all’italiana…

Con le belle giornate il prato del giardino viene sfruttato di più, inoltre l’innalzamento delle temperature, mette a dura prova la capacità del tappeto erboso di rimanere sano e robusto. Ecco alcuni consigli utili per la manutenzione del vostro prato.

Taglio – La regola è “poco e spesso”, nei periodi primaverili e di fine estate si consiglia di aumentare la frequenza di taglio fino ad arrivare a due volte alla settimana. In estate è possibile lasciare l’erba un po’ più alta, in quanto resiste meglio ai periodi di siccità.

Concimazione – Tagliando l’erba si sottrae nutrimento al prato: dall’inizio della primavera, è necessario concimare ogni quattro, cinque settimane.

Irrigazione – Essenziale per avere un manto perfetto. La frequenza d’irrigazione varia in base a temperatura e umidità. In primavera ed estate è buona norma innaffiare due/tre volte a settimana. Nel caso in cui si sia seminato un prato nuovo, sarà necessario irrigarlo una volta al giorno

Arieggiatura e scarificazione – Per crescere e respirare le radici dell’erba hanno bisogno d’aria. Utilizzando un rastrello con denti aguzzi  praticate dei fori nel prato. In questo modo si consente all’acqua della superficie di fluire in profondità, fornendo inoltre ossigeno alle radici. Importante è rimuovere le erbacce e liberare il prato da quello strato di residui di foglie o altro materiale vegetale che si accumula tra i fili d’erba.

By | 2016-05-19T12:37:05+00:00 maggio 19th, 2016|Senza categoria|0 Commenti

About the Author:

Scrivi un commento

CAPTCHA